Città

Bulbi di luce.

File di macchine che sfrecciano, al ritmo dei colori dei semafori.

Gambe che camminano veloci, instancabili: attraversano, si fermano, entrano ed escono.

Risate di ragazzi nei locali, di amici nelle strade, mischiate ai clacson delle auto.

Angoli nascosti, nei parchi, in cui c’è quasi silenzio. Non completo, non infinito. Non vi sono siepi a circondarlo: un passo, e sei di nuovo dentro.

Lampioni a led, luce fredda, e una notte che non lo è più.

Nuvole pesanti, grigie, che riflettono. Sembra di essere avvolti da una pulsante sfera luminosa.

Musica.

Scalpiccio di piedi, parole, ruote sull’asfalto.

Ma anche fumo. E gas di scarico. E aria inquinata.

Guarda in alto.

Oltre i lampioni, oltre i palazzi, in quello sprazzo di cielo nero senza nuvole.

Non si vedono le stelle.

di Elena Selmi

Annunci

Ascesa al Gran Paradiso

Camminare, salire, scrutare, capire la morfologia del ghiacciaio. Improvvisamente si apre una crepaccia profonda dieci metri, buia, di cui a malapena si vede il fondo. La aggiriamo intimoriti e rispettosi. Il ghiacciaio è un enorme dio che bisogna conoscere, che incute paura, placido e implacabile. Nel Buio la torcia ci permette di vedere a circa trenta metri da noi, dobbiamo affidare buona parte della scelta dell’itinerario alle osservazioni fatte da lontano nei giorni passati.

Continua a leggere “Ascesa al Gran Paradiso”

Dante e spazzatura

dante

“Ahi serva Italia, di dolore ostello,

nave sanza nocchiere in gran tempesta,

non donna di provincie, ma bordello!”

Purgatorio VI (76-78) 

Oggi voglio raccontarvi una storia che forse non avete ancora sentito. Una storia d’indifferenza, di soldi, di uomini e silenzi che uccidono: una storia vera. Comincia più o meno così. Continua a leggere “Dante e spazzatura”

COP21: è un successo?

Questo dicembre i rappresentanti di quasi 200 paesi si sono incontrati a Parigi per reagire al cambiamento climatico. Incontri di questo tipo si erano già svolti, a partire da Rio de Janeiro, nel 1992, fino al più recente incontro di Lima, nel dicembre 2014, passando per il famoso quanto parzialmente fallito accordo di Kyoto del 1997, non ratificato dagli USA, e al quale Cina e India erano escluse dagli obblighi di riduzione di emissioni di gas serra, essendo considerati paesi in via di sviluppo.
Continua a leggere “COP21: è un successo?”